Laboratorio Higgs – stampa 3D

OSCOM

CREAMI Dipartimento di Ingegneria industriale

con la collaborazione di AICQ (Associazione Italiana Cultura qualità)

Il corso ha per oggetto la didattica multimediale a scuola come formazione della mente: attraverso le discipline l’unità della cultura diventa l’organismo solido della competenza.

I laboratori Higgs prendono il nome dal Bosone, la particella elementare che ha rimodellato il rapporto tra energia e materia, vincendo il Premio Nobel: la stampante 3D crea da un testo virtuale, visibile e modificabile nello schermo – un oggetto plastico. Ciò darà vita ad una rivoluzione industriale, disse il Presidente Obama.

Le tecniche della stampante 3D costruiscono prodotti finiti artigianali e industriali, esserne al corrente ed averne i primi rudimenti è necessario già nella scuola primaria, ma nella secondaria diventa un’abilità che può far da criterio di scelta nella costruzione delle competenze professionali del terzo millennio.

Il miglior modo per educare al computer non è regalare videogiochi ma insegnare la ricchezza e il metodo della navigazione e della costruzione: Tim Berners Lee raccomanda riflessione e studio

Nel mondo della formazione queste competenze consentono di risolvere il problema della molteplicità delle discipline e dell’unità della cultura, difficili da comporre in organismo per la necessaria specializzazione disciplinare. La didattica oggi dialoga con le neuroscienze, i suoi metodi consentono di intrecciare tecnologie ed insegnamenti. La formazione estetica, che è conoscenza di parole e immagini, quadri e saperi, è il segreto del successo: lo dissero già Schiller, Herbart e Dewey.

Lezioni di stampa 3D

Lezioni del corso di formazione