Visite tattili e stampante 3D

Nella giornata del 29 gennaio 2019 è stata effettuata dagli alunni del liceo classico G. Carducci di Nola nell’ambito della terza annualità dell’Alternanza scuola-lavoro, una visita alla sala DAI del Palazzo reale di Napoli dedicata all’esempio di tecnologie di riproduzione di oggetti del museo e di tecniche per l’apprendimento destinate a diversamente abili. Dopo ci si è spostati nelle prime sale dell’appartamento storico, dove hanno trovato un busto di una testa di fanciulla di Filippo Cifariello (Molfetta 1864 – Napoli 1936) intitolata “Prime ombre”. Questo è stato acquisito mediante scanner tridimensionale e fotogrammetria dal team dei dottorandi di ricerca della facoltà di ingegneria di Napoli, presente il Responsabile Scientifico del Laboratorio “CREAMI” (Center of Reverse Engineering and Additive Manufacturing Innovation), prof. Massimo Martorelli. In seguito, tornati in sala DAI, gli studenti hanno assistito al processo di creazione del modello tridimensionale del busto a partire dalle fotografie acquisite.

Tale attività deriva dall’esperienza fatta precedentemente in Sant’Aniello a Caponapoli.

Nella giornata del 30 gennaio si è invece preparato il talk da dibattere nella chiesa della Pietrasanta, facendo un excursus delle esperienze fatte da ognuno degli studenti negli anni dell’Alternanza scuola lavoro.